Jacques (C/2014 E2)



Pesaro, Giovedi, 21 agosto 2014

Ottica: Takahashi Sky-90 f/4.5
Montatura: SkyWatcher EQ6 Pro
Camera: SBIG STF-8300m
Processing: Maxim DL, Photoshop

Coord: AR: 02h 29m 01.699s - Dec: +61° 52' 26.466"


19 agosto incontro con la Nebulosa Cuore (IC1805). Altezza della cometa 60° circa.

Estate quanto mai avversa dal punto di vista metereologico. Poche uscite sul Nerone o Fontecorniale con gli amici del "Gruppo Astrofili Pesarese" quest'anno. Rare anche le occasioni di riprese in H-Alpha dal terrazzo di casa.
Caldo e belle giornate continuative che iniziano durante il mese di Agosto, in concomitanza con le ferie.
Nel mese di Luglio leggendo il Forum Astrofili Italiani mi sono imbattuto su un thread dove si parlava della cometa C/2014 E2 Jacques e dei suoi numerosi incontri con oggetti deep sky proprio nel mese di agosto. Queste 3 settimane di ferie perciò le ho trascorse a fotografarla quasi esclusivamente da casa alzandomi presto (2:30 - 3:00) per accendere e rendere operativa tutta l'attrezzatura. Tutto questo per un'oretta un oretta e mezza prima del inizio del crepuscolo astronomico. Tempo durante il quale mi sono assorbito sul divano improbabili programmi notturni in TV.

Come ho detto prima, la cometa ha incontrato se pur prospetticamente dalla terra numerosi oggetti del cielo profondo, la traiettoria apparente ha infatti attraversato l'intera via lattea estiva. Dall'Auriga al Cigno passando per Cassiopea. Nel suo cammino ha incontrato numerose nebulose e ammassi più o meno noti. L'incontro esteticamente più rilevante è senz'altro stato quello che ha visto la Jacques incrociare le nebulose Soul (IC1848) e Cuore (IC1805) il 20 agosto.

La C/2014 E2 (Jacques), è una cometa di lungo periodo scoperta dagli astronomi brasiliani Cristòvào Jacques Lage de Faria, Eduardo Pimentel e Joào Ribeiro de Barros la notte del 13 Marzo 2014. E' la seconda cometa scoperta dal team del SONEAR Observatory (Southern Observatory for Near Earth Asteroids Research) dopo la scoperta della cometa C/2014 A4. La scoperta di questa nuova cometa è avvenuta tramite l'utilizzo di un CCD su un riflettore da 47 centimetri di diametro e un rapporto focale di f/2.9, il tutto situato vicino Oliveira (Brasile).
Alla fine di Marzo 2014, la C/2014 E2 ha mostrato una chioma densa e luminosa di magnitudine 11.5 - 12 circa. Ha attaversato l'equatore celeste l'8 Maggio 2014 diventando cosi un oggetto dell'emisfero boreale.
Dal 3 Giugno 2014 fino al 17 Luglio 2014 ha raggiunto un'elongazione dal Sole inferiore ai 30 gradi.
Questi gli incontri più ravvicinati: E' stata visibile nel LASCO C3 il 21 Giugno 2014, raggiungerà il perielio il 29, Il 13 Luglio 2014 è passata a soli (si fa per dire) 13 milioni di kilometri (0.085 UA) da Venere. Mentre ha raggiunto il perigeo il 28 Agosto 2014 passando alla più considerevole distanza di 0.56 UA e cioè circa 84 milioni di kilometri.
Per ora ci accontentiamo di questa cometa che mi ha tenuto impegnata qualche notte di questa anomala estate in attesa del passaggio di una più degna di nota, negli ultimi anni le comete di una certa rilevanza visiva e fotografica lo erano solo ed esclusivamente per gli astrofili dell'emisfero australe.