VDB141


Monte Nerone (PU), 3, 31 agosto 2013

Ottica: Takahashi Sky-90 f/4.5
Montatura: SkyWatcher EQ6 Pro
Camera: Atik 16HR
Processing: MaximDL, Photoshop
Integrazione: L-RGB - 270':135':135':135'

Costellazione: Cefeo
Coordinate: AR: 21h 16m 11.451s - Dec: +68° 03' 30.740"

Questa foto è il risultato di due lune nuove sul Nerone, il 3 ed il 31 agosto. Vista la debolezza ho deciso di creare una LRGB e perciò di dedicare per questo oggetto due notti, una in cui fotografavo solo in luminanza e l'altra in RGB. Serate trascorse come sempre insieme al GAP. Il 3 agosto come dicevo l'ho passata a riprendere solo il canale L, serata abbastanza calda per essere a 1400 metri, l'alta pressione che si è estesa in Italia in quel periodo ha fatto si che la temperatura non sia mai scesa per gran parte della serata sotto i 20 gradi per arrivare poi ad un minimo di 17 gradi durante la notte, umidità sotto il 50% grazie anche ad un leggera brezza. Per quanto riguarda la qualità del cielo l'SQM non ha mai superato 21.06, il cielo oltre alla trasparenza ne ha risentito in lattiginosità forse dovuta a qualche velo in quota. Tutt'altra storia invece il 31 agosto. alle 20 la temperatura si è attestata a 11 GRADI per poi scendere durante la notte a ad un minimo di 6, direi un po bassina per essere ad agosto... ma vabbè ne ha giovato in trasparenza il cielo. La misurazione del rilevatore SQM ha registrato il secondo miglior risultato da quando frequentiamo il Nerone accompagnati da tale aggeggio.
21.21 è stato il picco massimo segnato nella serata, serata che ho dedicato alla ripresa dei canali RGB.
La nottata comunque è scorsa velocemente accompagnati anche dalla musica consigliata da un socio di Vangelis. Osservare il cielo con una musica del genere mi ha dato l'impressione di nuotarci dentro. Voto 10.

vdB 141 (nota anche come Sh2-136) è una nebulosa a riflessione congiunta a una nebulosa a emissione visibile nella costellazione di Cefeo.
Si individua nella parte occidentale della costellazione, circa un grado a est della celebre nebulosa NGC 7023; il periodo più indicato per la sua osservazione nel cielo serale ricade fra i mesi di luglio e dicembre ed è notevolmente facilitata per osservatori posti nelle regioni dell'emisfero boreale terrestre, dove si presenta circumpolare fino alle regioni temperate calde.
Si tratta di un globulo di Bok isolato, situato nel grande sistema nebuloso oscuro che maschera la luce della Via Lattea in direzione della costellazione di Cefeo; la sua distanza è pari a circa 450 parsec (circa 1470 anni luce). Il globulo centrale è noto con la sigla CB 230; esso ospita la sorgente di radiazione infrarossa IRAS 21169+6804, associata a un oggetto stellare giovane posto al centro di un getto bipolare. Assieme a una vicina sorgente visibile nel vicino infrarosso formano una coppia di protostelle che potrebbero costituire un sistema binario. Il getto è orientato in senso nord-sud e ha una lunghezza complessiva di circa 0,06 anni luce.



Oggetti principali: VDB141