MBM54


Monte Nerone, 2 agosto 2014, 12 settembre 2015

Ottica: Takahashi Sky-90 f/4.5
Montatura: SkyWatcher EQ6 Pro
Camera: SBIG STF-8300m
Processing: Maxim DL, Photoshop
Integrazione: L - 210'

Costellazione: Pegaso
Coordinate: AR: 23h 09m 06.416s - Dec: +18° 12' 04.630"




Ripresa in sola Luminanza per questo quadro forse tra i miei preferiti se non il mio preferito. La debolezza e quantità di polveri presenti e le numerosi minuscole galassie presenti all'interno (si tratta in realtà di un gioco di prospetetive, in quanto ogni singola galassia presente è milioni di chilometri più distante di ogni singolo granello di polvere) tra cui spicca NGC7497 mi ha convinto a dedicarci più serate. Le intenzioni erano infatti di fare un'uscita solo per il canale L e un altra nottata per la tricromia. Il problema è che le due nottate per ora sono state dedicate entrambe alla luminanza. Una notte perchè ho cominciato a scattare tardi, a mezzanotte circa, in quanto quella regione del Pegaso non era abbastanza alta (agosto 2014) ed ho dovuto attendere la mezzanotte per cominciare a scattare. La seconda invece a metà settembre 2015, sessione chiusa a metà nottata visto che pioveva praticamente umidità.
Nonostante tutto mi ritengo comunque soddisfatto del risultato, non pensando troppo al risultato che si poteva ottenere se le condizioni della seconda serata fossero state migliori. Diceva qualcuno... Si faccia una domanda e sia dia una risposta... bene... Quando completerò una LRGB competa di questa regione? Boh!

MBM54 e una debole nube molecolare situata in direzione della costellazione del Pegaso nelle regioni piu esterne della nostra galassia distante dal nostro Sistema Solare 900 anni luce circa. Questi tipi di nubi si trovano ad elevate latitudini galattiche, cioe, si trovano o molto sopra o molto sotto il piano principale della Via Lattea e sono spesso indicati come cirri galattici piu comunemente con il nome di "Integrata Flux Nebula" o "IFN". Sono nubi di polveri e gas a densita molto bassa, circa 30 particelle per centimetro cubo. Queste nubi sono molto deboli e quindi molto difficile da fotografare.

Le IFN sono state scoperta nel 1984 dai satelliti ad infrarosso IRAS. Nel 1985, gli astronomi Magnani, Blitz e Mundy le hanno analizzate ed hanno pubblicato il loro catalogo MBM composto da 56 nubi molecolari. MBM54 e una di queste ed è tra le piu vicine a noi.

In questa immagine sono presenti anche numerose galassie di fondo di tipo irregolare o a spirale, la principale risulta sicuramente essere la galassia a spirale NGC7497 vista obliquamente e che sembra avvolta da un'immensa ragnatela. Si tratta in realta di una semplice illusione ottica in quanto come detto prima la distanza di queste nubi e relativamente poca, siamo nell'ordine di qualche centinaio di anno luce. Mentre tutte le galassie non fanno parte della Via Lattea tra cui questa che dista circa 59 milioni di anni luce, oltre 60000 volte piu lontano.



Oggetti principali: IC5284 / NGC7497 / IC1472