Nebulosa Testa di Cavallo (B33, IC434)


Pesaro, 3, 4 febbraio 2013

Ottica: Pentax 75 SDHF f/6,7
Montatura: SkyWatcher EQ6 Pro
Camera: Atik 16HR
Processing: MaximDL, Photoshop
Integrazione: H-Alpha - 480'

Costellazione: Orione
Coordinate: AR: 05h 41m 02.754s - Dec: -02° 28' 21.460"

Famosissima nebulosa situata nella costellazione di Orione, questa nebulosa è prospetticamente posizionata tra le prime due stelle della cintura, Alnitak e Alnilam, ed è distante circa 1500 anni luce dalla Terra.
E' composta da gas e polveri che formano una testa di cavallo, da cui prende nome. L'oscurità della nebulosa è causata da polvere densa, anche se la parte più bassa del "collo" crea un'ombra sulla sinistra. Le macchie brillanti alla base della nebulosa sono giovani stelle in formazione.
E' quasi impossibile da osservare in visuale, mentre in fotografia risulta ben più evidente grazie alla presenza alle sue spalle della IC434, una nebulosa a emissione, formata prevalentemente da idrogeno ionizzato dalla vicina e brillante Sigma Orionis. Essa fa parte del complesso nebulare di Orione, un vasto sistema di nebulosità a cui appartengono anche la Nebulosa di Orione e l'Anello di Barnard.
Il periodo più adatto per la sua osservazione nel cielo serale (come per tutta la costellazione di Orione) è l'inverno, e grazie alla sua posizione di pochissimi gradi a sud dell'equatore celeste, è ben osservabile da tutte le aree popolate della Terra.
Questo soggetto è stato fotografato nelle sere del 3 e 4 febbraio 2013, dal terrazo di casa nel centro di Pesaro.



Oggetti principali: NGC2023, IC434 / Horsehead nebula
,